Sinagoga Vecchio-Nuova

Sinagoga Vecchio-Nuova
Fu costruita verso la metà del Duecento in stile primo gotico. Originariamente veniva chiamata sinagoga ”Nuova“ o ”Grande“ per distinguerla dal vecchio tempio preesistente, ormai scomparso. Solo nel Cinquecento, dopo la costruzione di altre sinagoghe, si diffuse la denominazione di sinagoga ”Vecchio-Nuova“. La sala principale è oggi l’unico esempio originale di sala medievale esistente al nord delle Alpi. Due sale ancora più antiche, ma non conservatesi, erano quelle della sinagoga romanica di Worms (del 12° secolo) e della sinagoga in stile primo gotico di Ratisbona. La sala è sormontata da volte formate da sei campi pentagonali sostenuti da due pilastri di pianta ottagonale. La sinagoga Vecchio-Nuova, che non fa parte del complesso del Museo Ebraico, è una delle tre sinagoghe praghesi, assieme alla Vysoká (Alta) e alla Jeruzalemská (di Gerusalemme), dove tuttora si svolgono le funzioni religiose.